La lana di scarto, una risorsa per l’agricoltura montana?

Legambiente Valchiavenna Onlus insieme all’Istituto per lo Studio delle Macromolecole (ISMAC) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) sede di Biella, con il patrocinio di UNIMONT Università della Montagna (Centro d’Eccellenza dell’Università degli Studi di Milano), ha organizzato un seminario per  proporre usi agricoli innovativi degli scarti della tosa, quali la pacciamatura e il biofertilizzante Greenwoolf ottenuto mediante tecnologie “verdi” a impatto ambientale zero. In allegato la locandina dell’evento.

 

 

 

About the Author

Leave a Reply

*

captcha *